venerdì 27 giugno 2008

SALENTO


Vado in Puglia per una quindicina di giorni. Di più, se le condizioni dei genitori me lo consentono. Porto via i vecchi testi su Arlecchino. Ne ricaverò "L'ARLEQUIN" (titolo provvisorio) per il Teatro dei Passeri che spero veda la luce a settembre. Carico uno scatolone di libri per avere scelta, alcuni sono solo da consultare.

Deschner, Storia criminale del cristianesimo.

Saviano, Gomorra.

Pratchett, Stelle cadenti.

Pratchett, Buona Apocalisse a tutti!

Tuczay, Esoterismo e magia nel medioevo.

Gomez-Travaglio, Se li conosci li eviti.

Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani.

Deschner, Opus Diaboli.

Cotroneo, Otranto.

Montaldi, Il mercante di lana.

Brussolo, I pellegrini delle tenebre.

Simson, La cattedrale gotica.

Montaldi, Il signore del falco.

Hobb, La furia dell'assassino.

Pierri, Sesso, diavolo e santità.

Un'altra scatola la porta Betti. Lettura sugli scogli o sul terrazzo, lunghi giri in bicicletta e a piedi, luminarie e pizzica, olivi e cicale, masserie e castelli, l'onda nei sogni.


2 commenti:

dadda ha detto...

Buone vacanze Aquilino,
la Puglia è meravigliosa la conosco
bene perchè i nonni di mio marito erano originari di questa regione.
Un abbaccio

Aquilino ha detto...

un caro saluto anche a te, dadda / mi fa piacere risentirti e scusa se sul tuo blog sono poco presente
ciao
aquilino